Cardiomiopatia Ipertrofica (CMI)

English Czech German Danish French Icelandic Italian Dutch Norwegian Portuguese Swedish

[Tradotto da Patrizia Marinai]

La CMI é una malattia genetica che colpisce i gatti, i cani, i suini e le persone. Non é ancora chiaro come venga trasmesso attraverso le generazioni. Dagli anni '70 si sa che la CMI é causa di attacchi di cuore, trombosi e morte improvvisa dei gatti. Uno studio importante che é stato condotto sui gatti Maine Coon in USA indica che la CMI sembra essere trasmessa, in questi gatti, da un singolo gene dominante.

Healthy heart
Healthy heart


HCM heart
HCM heart

La CMI é caratterizzata da un inspessimento anormale del muscolo cardiaco, soprattutto all'altezza del lato sinistro del cuore. A causa di questo inspessimento del muscolo cardiaco il cuore diventa meno elastico, e questo comporta una maggiore difficoltá a alimentarsi. Una seconda conseguenza é che c'é meno spazio per il sangue nel ventricolo sinistro, e questo comporta che, a ogni battito, viene pompato meno sangue del normale.

Lo spessore del muscolo cardiaco puó creare il flusso turbolento del sangue, o fuoriuscita di alcune valvole. Questo puó causare un soffio cardiaco che puó essere auscultato da un veterinario con lo stetoscopio. I gatti che soffrono di CMI possono avere fluidi nei polmoni o intorno ad essi, e questo puó rendere la respirazione difficile. Altri animali possono non mostrare alcun sintomo, ma possono morire improvvisamente, per lo piú a causa di un improvviso e grave disturbo nel ritmo cardiaco. Alcuni gatti sviluppano grumi del sangue che possono causare la paralisi delle zampe posteriori.

La CMI non é un difetto congenito, ma una malattia che si sviluppa molto lentamente. I gatti che soffrono di CMI spesso non mostrano alcun sintomo prima dei 6 mesi di vita, e possono trascorrere diversi anni prima di poter fare una diagnosi di CMI. Dunque é necessario avere uno specialista che faccia una ecocardiografia in varie occasioni.

Il Club svedese del gatto Maine Coon ha approntato un programma sanitario con data di inizio 1 gennaio 2004. Dal giugno 2010 il programma sanitario è gestito da Pawpeds. Tutte le razze sono benvenute a far parte di questo programma.


Esiste una cura?

Purtroppo non esiste cura per la CMI, peró i gatti che ne soffrono possono essere trattati con medicinali. Vengono usati, a seconda dei sintomi dell'animale e dello stato del cuore, Beta bloccanti e/o ACE-inibitori.

Come si svolte un test per CMI?

Il gatto viene esaminato con un macchinario a ultrasuoni (test ecocardiografico) attraverso il quale si evidenziano zone ispessite in maniera anormale, frequenza dei battiti cardiaci e flusso sanguigno.

L'esame non causa sofferenza e di solito é tollerato molto bene dai gatti. Se il gatto non é tranquillo, sarebbe opportuno somministrare un leggero sedativo (iniezione) dato che é molto importante che il gatto stia fermo sul tavolo dove viene esaminato.

A volte é necessario rasare il gatto lievemente nel punto in cui viene esaminato. Per alcuni gatti é sufficiente spostare il pelo da una parte senza bisogno di ricorrere alla rasatura. Per avere un contatto ottimale con la pelle del gatto e una buona lastra della parte esaminata si usa un gel. L'esame dura circa 30-40 minuti.

Cliccare quí per sapere di piú sulla procedura del test CMI sul gatto.
Cliccare quí per visualizzare le raccomandazioni su come sottoporre a test e allevare in caso di CMI.

I Club che partecipano a questo programma sanitario attualmente sono i seguenti: